03 giugno 2014

Confettura di pere e mandorle


Prima di buttarci nella intensa produzione di marmellate estive vi lascio la ricetta di questa che mi è piaciuta veramente tanto e mi fa compagnia, a colazione, da qualche settimana.
Fino a poco tempo fa mi dedicavo a marmellate solo con fragole, albicocche e altra frutta estiva; ultimamente, però, sto sperimentando altri abbinamenti e devo dire che mi stanno dando tante soddisfazioni. 
Vi avevo già parlato qui del mio amore per la marmellata di arance e qui per l'abbinamento pere e pepe rosa. Questa è stata un altra bella scoperta, risulta molto delicata, è dolce e con quella nota croccante data dalle mandorle, secondo me piacerà molto anche a voi!


Ingredienti:
1kg di pere dolci (abate o williams) al netto degli scarti
350g di zucchero di canna
1 limone
100g di mandorle

Lavate e private le pere del torsolo, se risultano belle sode potete anche tenere 1/3 della buccia delle pere, altrimenti eliminatela e tagliatele a pezzettini piccoli. Ponetele in una casseruola, con fondo spesso e i bordi alti, insieme al succo di limone e fatele ammorbidire. A questo punto frullatele usando un frullatore a immersione (a me piace che si sentano un po' i pezzetti di pera quindi la frullo pochissimo).
Aggiungete lo zucchero e lasciatela cuocere per 1 ora circa, a fuoco basso, mescolandola spesso.
Per capire se ha raggiunto la consistenza giusta potete o fare la prova del piattino (versate un cucchiaino di marmellata in un piattino, inclinatelo, se questa scivola giù molto lentamente è pronta!) altrimenti, io spesso la spengo e la lascio raffreddare un po' in modo da verificarne la consistenza. In questo modo valuto se basterà riportarla a bollore o lasciarla andare ancora un po' prima di invasare.
Gli ultimi 10 minuti, prima di invasare, aggiungete le mandorle tagliate a piccoli pezzetti. 
Spegnete la marmellata e invasatela bollente, nei vasetti, chiudete bene e lasciate raffreddare a testa in giù.
Quando i vasi risulteranno freddi, se non la consumate subito, sterilizzateli mettendoli in una pentola piena d'acqua, portare a bollore e fateli bollire per 20 minuti, poi lasciateli raffreddare in acqua prima di toglierli. In questo modo si conserva bene per parecchi mesi.

(per circa 2 barattoli da 500g)

Nessun commento:

Posta un commento