19 marzo 2014

Marmellata di arance


Ormai direi che l'inverno è finito, ma prima di salutarlo del tutto, ho deciso di prepararmi una bella scorta di vitamina C per i prossimi mesi, con questo tempo non si sa mai ;)!!
La marmellata di arance io la adoro, è molto diversa dalle tradizionali che si preparano con la frutta estiva, ma è buonissima e per nulla amara come molti pensano. L'unico aspetto negativo è che è lunga e un po' rognosa da fare, ma ne vale assolutamente la pena! 
In giro si trovano tantissime ricette ma molte prevedono di tenere a mollo le arance per diversi giorni e questa cosa, per molti anni, mi ha trattenuta dal farla. Poi, grazie al suggerimento di un amico, sono arrivata a questa ricetta che per me è perfetta, me la mangerei a cucchiaiate!!
Quindi se vi va di provarla questo è il momento giusto, con le ultime arance che si trovano viene benissimo, mi raccomando però che siano naturali e non trattate perché, per questa ricetta, serve anche la buccia!


Ingredienti:
1,5 kg di polpa di arance
1 kg di succo di arancia
700g di zucchero di canna
150g di scorza di arancia tagliata sottile

Pulire le arance fino ad ottenere 1,5 Kg di polpa e metterla in una pentola capiente, poi passare a spremere le altre arance fino ad ottenere 1 kg di spremuta (io pian piano la mettevo in un contenitore e la pesavo) e versarla nella pentola. Quando si è ottenuto 2,5kg di composto accendere il fuoco e fare andare per 15 minuti. Nel frattempo prendere le scorze delle prime arance e cercare di togliere la parte bianca interna e poi tagliarle a fettine sottili fino ad ottenerne circa 150g.
Fate bollire, due volte, le scorzette per 5 minuti cambiandogli l'acqua in modo da toglierli l'amaro.
Passati i 15 minuti versare lo zucchero nella pentola delle arance e, mescolando spesso, lasciare cuocere a fuoco basso per 1-1 ora e 1/2, finché la marmellata non si è raddensata. Verso fine cottura aggiungere le scorzette, leggermente strizzate.
Per verificarne la consistenza potete o fare la prova piattino (versare un po' di composta nel piattino e vedere quanto fluida risulta) oppure, io la spengo e la lascio raffreddare, in modo da vedere quanto densa è e capire se e quanto farla ribollire.
Quando è pronta invasarla bollente, chiudere i vasetti e porli a testa in giù finché non si sono raffreddati. I vasetti io li sterilizzo dopo facendoli bollire, coperti di acqua, per 20 minuti minimo e li lascio raffreddare nella loro acqua prima di toglierli dalla pentola.

2 commenti:

  1. Bene bene ho proprio un pò di arance nel cesto della frutta che aspettano di essere impiegate in qualche modo... Bella idea, voglio provarla e la farò sicuramente ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala e vedrai che con questa ricetta ti troverai benissimo!!!fammi sapere se ti è piaciuta dopo ;)!!

      Elimina