26 marzo 2014

Crackers semplici con pasta madre


Da quando ho iniziato a panificare con la Pasta Madre ho scoperto quante cose si possono fare semplicemente con acqua, farina e il suo prezioso aiuto. 
La magia che ti regala sfornare un pane è unica ma ci vuole impegno e tanto tempo e non sempre si riesce. Questi cracker invece sono molto più semplici, veloci e di una bontà unica!
Di volta in volta, poi, si possono realizzare in modo diverso per ottenere sempre qualcosa di nuovo. Questi delle foto sono semplici ma più volte li ho arricchiti con i semi di papavero (come questi realizzati per San Valentino) oppure si possono usare i semini di sesamo, dei pezzettini di rosmarino o ancora farine diverse come integrale o ai cereali. Insomma c'è solo da sperimentare e, vi giuro, che non ve ne pentirete, il difetto è che hanno la tendenza a finire subito il che è un peccato perché più li lasci li più buoni diventano!!
( Infatti dopo vari assaggi, confronti e prove siamo arrivati alla conclusione che sono più buoni 3-4 giorni dopo che appena fatti, il difficile è solo riuscire ad aspettare:) )


Ingredienti:
200g di pasta madre in esubero
130g di farina 0
40g di acqua
20g di olio
8g di sale

Mettere tutti gli ingredienti,  insieme, nella planetaria e farla andare usando la foglia finché non si crea un panetto omogeneo. Trasferirlo nel piano di lavoro e impastarlo qualche minuto a mano per renderlo liscio e uniforme. Se si ha tempo, lasciarlo riposare anche 1 oretta altrimenti procedere subito.
Io, dopo vari esperimenti, uso la macchinetta per la sfoglia per tirare la pasta, in questo modo i crackers risulteranno croccanti e leggeri, ma si può procedere anche, semplicemente, con il mattarello e un po' di pazienza.
Quindi, tagliare l'impasto ottenuto in tre parti uguali, appiattire un po' il primo pezzo e iniziare a stenderlo partendo dal livello 1 (più largo) della sfogliatrice, passare l'impasto due volte per ciascun livello dall' 1 al 4, infarinandolo quando necessario.
Così si ottiene una lingua molto sottile di pasta, stenderla delicatamente e ricavarne tanti rettangolini con un coltello affilato. Disporli sù una teglia, ricoperta da carta forno, bucherellarli con una forchetta e infornare a 180°C.
Io, i primi 5 minuti, lascio il forno statico, poi passo a ventilato finché non prendono colore.
E' necessario però tenerli sempre sotto controllo perché in un attimo si bruciano, parola di esperta in questo ;)!!

3 commenti:

  1. Buoni buoni, voglio provare a farli!! Questi mi mancano ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi sono fantastici, quando li preparo volano in un lampo!!
      Poi è un ottimo modo di usare l'esubero che avanza ;)!

      Elimina