31 gennaio 2014

Cuci-nata in trasferta


Domenica scorsa mi sono trasferita per qualche ora in un'altra cucina per aiutare una persona speciale che ha creduto in me... è stata una nuova e bellissima esperienza perchè poter fare ciò che ami per qualcun altro è veramente una grande soddisfazione.
Tutto è nata un paio di mesi fa quando Manuela mi scrisse chiedendomi se mi andava di darle una mano a preparare il buffet per la sua festa di compleanno. Io, ovviamente, ho accettato subito ero veramente felice che avesse pensato a me e per questo la ringrazio tutt'ora moltissimo!
Ci siamo poi risentite dopo le feste di Natale e insieme abbiamo stabilito il menù. Così sono andata e fare la spesa e il sabato prima mi sono messa all'opera!
A casa ho preparato gli impasti dei lievitati perché, con il lievito madre, le tempistiche sono lunghe, tutto il resto invece lo abbiamo fatto insieme la domenica stessa.
Manuela voleva fare una sorta di aperi-cena quindi molte cose erano semplici e facili da mangiare stando in piedi.
Ecco qualche foto delle cose preparate:

Treccia salata con ricotta e verdure saltate con sesamo 
Treccia salata con speck, montasio e pistacchi


 Finto sushi di mortadella:


Pane con lievito madre per accompagnare tre salsine:
- mousse di prosciutto cotto (è la stessa che avevo preparato qui)
- mousse di pomodorini secchi
- hummus di ceci

Lasagne alla parmigiana:


Focaccia semplice con lievito madre (la ricetta la trovate qui):


Crostata di ricotta e cioccolato:


Tenerina al cioccolato (ricetta che trovate su Teaspoonsofme):



Oggi vi lascio gli ingredienti per fare il finto sushi di mortadella così potete provarlo nel weekend,vedrete, i vostri ospiti li adoreranno!! 
Noi, che amiamo il connubio mortadella e pistacchi, ne andiamo pazzi e, come per tutte le cose buone, sarà difficile fermarsi!

Ingredienti per circa 20 rotolini:
4 fette di mortadella tagliate un po' grosse
1 confezione di stracchino o certosa
40g di pistacchi salati

Questa, ovviamente, è una non-ricetta da quanto è semplice e veloce.
Basta ricavare 5 striscioline da ogni fetta di mortadella, spalmarci sopra un cucchiaino di stracchino e arrotolarle fino ad ottenere un mini-rotolo, proseguire così con tutte le fette di mortadella. Disporre i rotolini in verticale e spolverizzarci sopra la granella di pistacchi. 

Andate anche a leggere i racconti della serata sul Blog di Manuela e poi ci rivediamo la prossima settimana con la ricetta della crostata di ricotta e cioccolato!

28 gennaio 2014

Confettura di Pere e Peperosa


Questa è una marmellata molto speciale, dal sapore di mare, vacanze, amici, paesaggi mozzafiato, bagni infiniti e mangiate di pesce a non finire....lo sò, di estivo ha ben poco questa marmellata, il fatto è che questo abbinamento l'ho scoperto e provato grazie a un piccolo negozietto di uno dei paesini dell'Isola d'Elba, durante una delle vacanze passate lì. 
Quando sono entrata la prima volta "Al Capepe"(così si chiama il negozio) ne sono rimasta estasiata, vende solo confetture, fatte tutte da loro nel laboratorio che hanno lì a fianco... un sogno, per me che passerei le giornate a preparare pentoloni di marmellata!!
Hanno molti abbinamenti particolari, da mangiare sopratutto con i formaggi ma non solo. Noi ne abbiamo provati diversi e una di quelle che mi è piaciuta di più è sicuramente questa. 
Dopo averla finita mi ero ripromessa di rifarla e finalmente mi sono decisa, che dire, me ne sono innamorata di nuovo e mi chiedo perché non l'ho fatta prima!
Io me la sono mangiata pure semplicemente spalmata sul pane da quanto mi piace, ma abbinata ai formaggi è veramente il top!


Ingredienti (per circa 2 barattoli piccoli) :
1Kg di pere williams (al netto degli scarti)
300g di zucchero
1 limone
2 cucchiaini di bacche di pepe rosa

Lavate e private le pere del torsolo, se risultano belle sode potete anche tenere 1/3 della buccia delle pere, altrimenti eliminatela e tagliatele a pezzettini piccoli. Ponetele in una casseruola con fondo spesso e i bordi alti insieme a 1/2 bicchiere d'acqua e lasciatele ammorbidire girandole spesso.
Quando si saranno ammorbidite, frullatela leggermente con il frullatore a immersione.
A questo punto aggiungete lo zucchero e il succo del limone e lasciatela andare per 1 ora circa a fuoco basso, mescolandola spesso.
Per capire se ha raggiunto la consistenza giusta potete o fare la prova del piattino (versate un cucchiaino di marmellata in un piattino, inclinatelo, se questa scivola giù molto lentamente è pronta!) altrimenti, io spesso la spengo e la lascio raffreddare un po' in modo da verificarne la consistenza. In questo modo valuto se basterà riportarla a bollore o lasciarla andare ancora un po' prima di invasare.
Prima di trasferirla nei vasetti aggiungete il pepe rosa. Io ne ho messi due cucchiaini e non risultavano per niente invadenti, la prossima volta, però, mi piacerebbe aggiungerne un po' di più per un gusto più forte e speziato.
Versare, bollente, nei vasetti, chiudere bene e lasciare raffreddare a testa in giù.
Quando i vasi risulteranno freddi, se non la consumate subito, sterilizzateli mettendoli in una pentola piena d'acqua e fateli bollire per 20 minuti, poi lasciateli raffreddare in acqua prima di toglierli.



24 gennaio 2014

Piccola parmigiana di melanzane in crosta


Non è proprio stagione di melanzane e di solito non le compro mai d'inverno, sia perchè costano il doppio sia perchè non mi fanno proprio voglia...amo così tanto tutti quei cavoli puzzolenti (per la gioia del marito;) ) che aspetto, senza problemi, la primavera!
Ma metti che non proprio a tutti piacciono le verdure invernali, ma qualcosa di verdura (oltre alla zucca ovviamente!) bisogna mangiare, metti un fantastico negozio di frutta e verdura sotto casa con prodotti diretti dalla Puglia e anche io mi sono arresa.
Così avevo una melanzana, della pasta brisè in frigo e voglia di fare delle piccole monoporzioni, in modo da sistemare almeno un paio di cene. Nulla di troppo innovativo ma molto buono e sicuramente da rifare con melanzane di stagione e una salsa di pomodoro homemade, già non vedo l'ora! 


Ingredienti:


1 rotolo di pasta brisè
1 melanzana
passata di pomodoro (meglio se fatta in casa)
2 mozzarelle
parmigiano da grattugiare q.b.

Con una confezione di pasta brisè vengono quattro cocotte come quelle in foto, altrimenti si può fare un' unica teglia tonda e rivestirla con l'intera pasta, l'importante è che la pasta sia più grande della circonferenza della teglia in modo da coprirla bene, altrimenti in cottura non si gonfia bene (come è successo a me in una delle due della foto!)

Tagliare a fette la melanzana e grigliarle in una piastra, nel frattempo fare un soffritto con la cipolla in un pentolino, farla insaporire e versare la passata di pomodoro, lasciarla andare un po' e in ultimo aggiungere un po' di basilico. Tagliare le mozzarelle a pezzettini e tenerle da parte.
Quando tutto è pronto iniziare a formare le mini parmigiane partendo dalla passata poi melanzana, mozzarella e infine spolverare con un po' di parmigiano. Continuare fino a riempire tutte le cocotte.
Ritagliare dalla pasta 4 cerchi usando il diametro del coperchio delle cocotte, in modo che siano grandi abbastanza, e appoggiarli sopra queste facendoli bene aderire al bordo.
Infornare in forno caldo a 180°C per 15 minuti circa, finché la pasta è bella dorata.

22 gennaio 2014

Biscottini morbidi al cioccolato con le crepe


Oggi un saluto veloce per lasciarvi anche la ricetta di questi biscottini che avevo preparato per i regalini di Natale. Qualcuno di voi era curioso della ricetta e quindi eccomi a scrivervela...vi consiglio solo di farli subito, non vi deluderanno!

Ingredienti:
120g di cioccolato fondente
90g di farina 00
20g di cacao
60g di burro a temperatura ambiente
100g di zucchero
1 uovo
40 ml di latte
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale

Per la decorazione:
60g di zucchero semolato
60g di zucchero a velo

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e lasciarlo intiepidire. In una ciotola mescolare la farina, il lievito, il cacao e il sale. Montare a parte il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, incorporare a questo punto l'uovo e il cioccolato fuso. Unire metà degli ingredienti secchi, aggiungere il latte e terminare con l'altra metà.
Mescolare bene il tutto e riporre in frigorifero il composto, risulterà molto morbido, io mi sono trovata bene preparandolo la sera prima di formare i biscotti.
Quando il composto si è solidificato toglierlo dal frigo e iniziare a formare delle palline di circa 2,5 cm, poi passarle prima nello zucchero semolato e poi in quello a velo che avreste disposto in due piattini diversi. Disporle in una teglia rivestita di carta forno un po' separate fra di loro perché in cottura cresceranno. Infornare in forno caldo a 180°C per 10-15 minuti.

(Ricetta tratta da qui)



20 gennaio 2014

Ciambella all' arancia per un pieno di vitamina C


Ci sono giorni grigi in cui è veramente difficile mettersi in marcia e il tempaccio di questo periodo sicuramente non aiuta. La scorsa settimana però mi sono arrivate loro in soccorso, infatti, solo il colore delle arance mi aiuta subito a risollevare l'umore, se poi abbinato a un dolcino, tutto migliora!
Quindi oggi una semplicissima ciambella alla arancia, tanto semplice quanto sempre perfetta e mai banale, in più è senza burro e, se volete fare come me, dimezzate le dosi e fatela piccina, in modo da non esagerare....ma ve lo dico, mi sono subito pentita della scelta ;)!

Ingredienti:
330g di farina 00
250g di zucchero
3 uova
100ml di olio di oliva leggero
100ml di latte
1 bustina di lievito vanigliato
il succo di 2 arance

Lavorare lo zucchero con le uova fino ad ottenere un impasto chiaro e spumoso, aggiungere a filo l'olio, continuando a montare con la frusta. Nel frattempo spremere le due arance e aggiungerle al composto. Unire la farina e ammorbidire l'impasto con il latte. Per ultimo unire il lievito e mescolare bene. Versare in una teglia da ciambella (o imburrata e comparsa di farina o rivestita di carta forno) e infornare a 180°C per 30-40 minuti. Fare la prova stecchino prima di sfornare.
Mangiata calda, appena sfornata, è il top, ma rimane morbida e profumatissima a lungo, per le colazioni di tutta la settimana!


17 gennaio 2014

Mini quiche con porri e speck


Chi non ama le torte salate? credo quasi nessuno, l'unione tra la pasta esterna e un ripieno morbido all'interno conquistano quasi sempre, ovvio che ciò che fa la differenza sono gli ingredienti ma, se combinati bene, piaceranno anche ai più timorosi. Ho visto mangiare verdure odiate attraverso una torta salata e sopratutto risolvono sempre cene improvvisate o con un gran numero di persone.
Però anche l'occhio vuole la sua parte e la classica torta trasformata in mini quiche risulta, oltre che buona, bellissima!!
Prima di scrivervi la ricetta però devo confessare che io la pasta sfoglia non la amo tanto, adoro le torte salate (sopratutto il ripieno se verduroso ;)! ) ma la sfoglia proprio no...sono più per impasti, diciamo, "panosi" e meno burrosi. Quindi spesso opto per la pasta brisè, ricca naturalmente di burro anche questa, ma, in qualche modo, lo nasconde meglio!
Naturalmente nessuno vi vieta di farle con la pasta sfoglia, se preferite, oppure trasformarle nella classica torta salata.


Ingredienti (per circa 9 tortine) :
1 rotolo di pasta brisè
2 uova
30 g di speck a cubetti
30g di formaggio semi-morbido (tipo fontina)
1 porro 
100 ml di latte
erba cipollina q.b.

Per prima cosa tagliate a fettine sottili il porro e fatelo appassire in una padella con un po' di acqua, quando si sarà ammorbidito versateci un goccino di olio e salate e pepate e lasciate raffreddare.
Sbattete le uova in una ciotola e aggiungeteci lo speck tagliato a cubetti piccoli e il formaggio sempre tagliato in pezzettini piccoli, versateci anche il latte (o la panna per un gusto più deciso) e infine i porri tiepidi e salate leggermente (non troppo perché lo speck in forno insaporisce molto).
Stendete la pasta brisè e ricavate tanti dischetti con cui andare a ricoprire gli stampini, io ho usato una teglia da muffin. E' necessario tagliare i dischetti di un diametro maggiore del buchino della teglia in modo da foderare anche bene i bordi, se risulteranno un po' piccoli potete, benissimo, aggiustare il tutto aggiungendo i ritagli di pasta che vi avanzeranno.
A questo punto versate il ripieno negli stampini, circa per 3/4 circa, e infornate per 8-10 minuti in forno caldo a 180°C. Servite caldi o tiepidi e, se vi piace, decorate con un po' di erba cipollina.


14 gennaio 2014

Torta cioccolato bianco e nocciole


Lo so, il cioccolato bianco è un'eresia. Per i veri intenditori non è classificabile nemmeno come cioccolato e, quando lo nomino con mio padre dice sempre che è una schifezza ma a noi piace un sacco!!
Devo dire che l'ho conosciuto solo grazie a Mr G., è lui il vero "intenditore" di cioccolato bianco (e di schifezze in generale a casa nostra ;) ) quindi quando voglio preparare un dolcino per lui so che con questo vado sul sicuro. Per la befana, dopo averlo rimpinzato per i 24 giorni dell'avvento con cioccolatini e caramelle gommose, invece della calza mi ero offerta di fargli la torta di cui aveva più voglia in quel momento, e lui non si è smentito. Le sue parole sono state "cioccolato bianco" e io mi sono messa all'opera. 
La ricetta l'ho presa dal libro di Chiara Maci, con qualche variazione. Lei lo definisce un brownies ma la consistenza è un po' diversa, sembra quasi dura e stucchevole ma all'assaggio tutto cambia....vi dico solo che l'ha spazzolata metà la sera dopo cena e l'altra metà la mattina a colazione!


Ingredienti:
100g di cioccolato bianco di buona qualità
100g di farina 00
70g di zucchero
50g di burro
1 uovo
30g di nocciole 
mezzo cucchiaino di lievito vanigliato
granella di nocciole e zucchero di canna per la superficie

Ecco la ricetta per la torta cioccolato bianco e nocciole: Sciogliere a bagnomaria il burro con il cioccolato, mescolare molto bene perché il cioccolato bianco, se non è ottimo, tende a separarsi. Unire lo zucchero e aspettare che si intiepidisca un po'. A parte sbattere un uovo con la forchetta e incorporare il composto di cioccolato intiepidito, poi la farina, mescolando bene, le nocciole tagliate al coltello e infine il lievito.
Versare in uno stampo tondo (il mio è di 18 cm di diametro) imburrato e infarinato. Spolverarci sopra qualche nocciola tritata finemente con il mixer e due cucchiaini di zucchero di canna. Cuocere in forno caldo a 170°C per 25-30 minuti.




10 gennaio 2014

Biscotti: regalini di natale by cuci-nata

Ormai Natale è passato, lo sò,  ma ci tenevo a mostrarvi i biscotti che quest'anno, degli amici speciali, mi hanno chiesto di preparargli per i loro regalini di Natale.
Io, amando stare in cucina, tutti gli anni faccio regali golosi, questa però era la prima volta che preparavo dei regali "su commissione" e mi sono divertita moltissimo, oltre a cucinare, anche a pensare, creare e decorare le scatoline che avrebbero raccolto i biscotti.
La scelta delle ricette è stata lunga e intensa, diciamo che ci tenevo a non deludere ; ), credo di aver sfogliato una decina di libri e riviste e cercato idee su diversi blog ma alla fine un libricino, tanto piccolo quanto speciale, mi ha conquistata e da lì ho preso spunto!

Ho cercato di fare tre tipi di biscotti un po' diversi nella forma e nel gusto, i primi erano biscotti al burro di arachidi, golosissimi e perfetti per essere stampati, così non potevo che scriverci "Buon Natale"!

Non potevano assolutamente mancare dei biscottini al cioccolato, questi poi avvolti dallo zucchero a velo li trovo bellissimi e molto Natalizi...ma sono perfetti anche per coccolarsi nelle fredde giornate invernali!

Infine il classico dei biscotti di natale, quelli alla cannella....vale la pena farli solo per il profumo che invade tutta casa mentre sono in forno e la formina ad alberello è super, sempre merito suo!

Dato però che per me la cannella è perfetta sempre d'inverno (io la metterei ovunque, se poi è abbinata alle mele è il top!) vi lascio la ricetta così come la trovate nel libro di Vaniglia che, se non l'avete ancora fatto e adorate i biscotti, vi consiglio assolutamente di comprare!!!

Ingredienti:
100g di burro morbido
120g di zucchero di canna
1 cucchiaio di latte
1 cucchiaio di miele
1 tuorlo
180g di farina00
20 g di maizena
8g di lievito in polvere
5 g di cannella
un pizzico di sale
zucchero a velo per decorare

Lavorare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungere il latte, il miele, il tuorlo e mescolare; incorporare la farina, la maizena, il lievito, il sale e per ultima la cannella. Mescolare fino ad ottenere un impasto liscio, formare una palla ed avvolgerla con la pellicola. Lasciarla riposare in frigo per almeno 30 minuti (io l'ho preparata la sera prima e lavorata la mattina successiva e mi sono trovata molto bene come consistenza).

Accendere il forno a 170 °C e nel frattempo stendere l'impasto con il mattarello a 2-3 mm di spessore. Ricavare i biscotti della forma preferita e adagiarli sù una teglia rivestita di carta forno.
Cuocerli per 8-10 minuti e lasciar raffreddare sù una gratella.






07 gennaio 2014

Nuovo anno, nuovo inizio!

Già dal titolo si capisce con che spirito voglio iniziare questo nuovo anno... lo scorso è stato pieno di cambiamenti, tutti molto belli, ma ora per me, è necessario trovare imboccare e prendere una strada. Sarebbe fantastico poi proseguirla e farci crescere qualcosa, ma questo va già oltre ogni aspettativa : ).
Insomma, questo è l'obiettivo per questo 2014, ce la farò?!!

In ogni caso a questo nuovo anno sono arrivata insieme a molte delle persone più importanti e che mi sono più vicine quindi come non essere felici e fiduciosi?! Queste due settimane di famiglia, amici, mangiate, festeggiamenti sono state veramente intense e bellissime; ne sono uscita, ammetto, un po' stanchina e un anno più "vecchia" ma molto soddisfatta e felice e direi che è un ottimo risultato!


Dopo aver passato i giorni di Natale a casa mia a Venezia con tutta la famiglia, per Capodanno siamo saliti nella casa in montagna di Mr G (nonché marito), dove ci hanno raggiunti due coppie di amici e le mie sorelle con una amica. Abbiamo passato un po' di giorni tutti insieme, principalmente a mangiare, dormire e chiacchierare perché di neve ce n'era ben poca purtroppo (come si può vedere dalle foto, più autunnali che di un freddo inverno!!)


Vi mostro un po' di foto della cena di capodanno, la tavola era molto semplice, fatta con quello che avevamo a disposizione lì ma devo dire che alla fine è venuta molto bella.
Per il menù, al solito, ho sfornato pani, focacce, grissini, cracker per l'aperitivo con mousse e salsine, poi avevamo una vera e propria degustazione di formaggi portati da degli amici direttamente dal trentino, buonissimi e alla faccia del colesterolo!!
Dopo un ricco antipasto siamo passati direttamente ai secondi con i classici cotechino, purè, lenticchie ma anche un roastbeef alla senape e moltissime verdure. Naturalmente sono avanzate tantissime cose bastate per sfamarci, tutti e nove, nei giorni successivi!


Insomma per me vacanze super, a fare quello che amo fare, cioè cucinare per gli altri...spero sia un buon auspicio per l'anno nuovo ; )!
E voi invece? spero che siano state giornate belle, ricche e riposanti anche per ognuno di voi e un grosso augurio per l'inizio di un nuovo, fantastico anno!!